LILA YOGA

"Che tutto in te sia gioia. Questa è la tua meta"

LILA YOGA

22.6.2019: REGRESSIONI IMMAGINALI – Nave (BS)

PIU’ LONTANO E’ NEL PASSATO, PIU’ PROFONDO E’ NELL’INCONSCIO

Spesso si sente parlare di vite passate e di tecniche volte a consentirci di vederle, di prenderne coscienza.

Lo scopo delle regressioni condotte con il metodo immaginale, al contrario, non è di portarti a ricordare chi eri, che lavoro facevi o qual è stata la sua storia nelle vite passate: sono viaggi che ti danno accesso alle tue energie profonde, ad una dimensione dove risiedono immagini non identificabili con le conoscenze accumulate nella vita presente, quanto meno a livello conscio, e che talvolta si presentano ai nostri occhi proprio come reminescenze di vite passate.

Infatti, secondo la psicologia analitica di Carl Gustav Jung, la nostra mente ragiona solo per immagini e, secondo la psicologia archetipica di James Hillmann . che fa eco a Jung – ogni persona, evento, emozione, ogni cosa che ci accade nella vita è solo un simbolo. Un’immagine, appunto.

E queste immagini altro non sono che messaggi che parlano all’anima di chi le vede, ricordando all’anima medesima la sua missione, rimuovendo blocchi e risvegliando energie potentissime che possono aiutarla a portarla a compimento, perché, come ha sostenuto Jung: “Ciascuno è seguito da un’ombra: meno viene integrata nella vita cosciente di un individuo, più diventa nera e intensa”.

COME SI SVOLGE

Introduzione alle regressione ed al metodo simbolo-immaginale, in un’ottica sincretica che ricerca la radice comune del pensiero di Jung e Hillman nelle più antiche tradizioni orientali e sciamatiche.

Pratica (accompagnata dal suono del tamburo sciamanico) per trovare la guida che ti accompagnerà durante la regressione (maestro interiore, angelo custode, daimon, spirito guida, animale di potere, sposo invisibile, anima, a seconda delle tradizioni).

Rilassamento guidato per imparare ad abbandonarsi, a lasciarsi andare (presupposto indispensabile per il buon esito della regressione).

Regressione volta alla pacificazione delle emozioni “perturbanti”.

CONDUCE ILARIA MANZA
Insegnante di Yoga Integrale, Yoga Sciamanico, Yin Yoga, Tantra Yoga Divino, Mindfulness Immaginale, Counselor.
Ho approfondito (e continuo ad approfondire) diverse tradizioni spirituali e tecniche energetiche, tra cui reiki, theta healing, metodo psich-k, sciamanesimo, meditazione buddhista, tantrismo e, soprattutto, il metodo simbolo-immaginale di James Hillman (applicato, in particolare, al counseling e alle regressioni).
Sono affascinata dalla connessione tra corpo, psiche e anima e, per questa ragione, ogni pratica che voglio farti sperimentare, di qualunque tradizione, si basa sull’idea che, rivolgere la propria attenzione – liberata da condizionamenti e giudizi – al corpo, significhi porgere l’orecchio al richiamo dell’anima e che il corpo – che è anima – attenda solo di essere ascoltato.

QUANDO:
Sabato 22 giugno 2019
ore 9.00 – 12.30

DOVE:
Nave (BS), Via Ronchi Alti 12, presso la sede di Lila Yoga asd.

COSA PORTARE:
Abiti comodi, un foulard o una bandana per coprire gli occhi.

COSTO
Euro 50,00

PER ULTERIORI INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI
Chiama il 347.0584305 (Ilaria)

 

 

La meditazione e le altre pratiche proposte non costituiscono terapia e non si sostituiscono, nemmeno in parte, a terapie mediche o psicologiche. Tutte le pratiche sono impiegate in questi corsi a scopi non-terapeutici, bensì spirituali, educativi, filosofici, creativi; si rivolgono a persone sane che vogliono intraprendere un percorso di conoscenza di sé e di crescita interiore e non si sostituiscono all’opera di medici e psicoterapeuti. Se pensi di avere una patologia devi rivolgerti al tuo medico.